Dimagrimento Metabolismo

Dieta, perdere peso con due bicchieri d'acqua prima di mangiare

La dieta dell’acqua. Bere da uno a tre bicchieri di acqua al giorno diminuisce l’apporto calorico da 68 a 205 calorie giornaliere

Dieta. Perdere peso è possibile bevendo due bicchieri d'acqua prima dei pasti. Bere da uno a tre bicchieri di acqua al giorno diminuisce l’apporto calorico da 68 a 205 calorie giornaliere. Vuoi aumentare il tuo metabolismo e bruciare più calorie? Basta bere. L’assunzione di acqua agisce direttamente sul metabolismo: lo afferma uno studio in Germania e pubblicato su The Journal of Clinical Endocrinology & Metabolism, secondo cui bere due bicchieri d’acqua (ovvero 500 ml al giorno) a temperatura ambiente (22°C) aumenta del 30% il tasso metabolico: il metabolismo inizia ad accelerare a partire da 10 minuti dopo aver bevuto e raggiunge il suo apice a distanza di 30-40 minuti.

Bere prima dei pasti fa dimagrire: scopri come

Tra i sostenitori dell’acqua “dimagrante” c’è anche il professor Nicola Sorrentino, dietologo, docente di Igiene Nutrizionale all’Università di Pavia e autore del libro “La dieta dell’acqua” (Salani Editore). Una ricerca condotta dai ricercatori dell’Università dell’Illinois e pubblicata sul Journal of Human Nutrition and Dietetics ha dimostrato che bere 3 bicchieri d’acqua in più al giorno porta a un ulteriore consumo di 200 kcal. 

Poca acqua, più sovrappeso
Dovremmo tutti bere di più, per stare bene e per perdere peso. Purtroppo, beviamo poca acqua, un errore che porta glicemia e colesterolo alti, ipertensione, elevati livelli di marcatori dell’infiammazione nel sangue, obesità e sovrappeso. Alcune indagini condotte presso l’Università di Human Performance Laboratory del Connecticut hanno mostrato che la disidratazione colpisce anche la mente: una perdita dell’1,5% del volume di acqua presente nel corpo è in grado di alterare il nostro umore e le nostre funzioni cognitive. «Basta essere appena disidratati, perdere solo l’1% dell’acqua del nostro peso, per sentirsi subito più stanchi, poco reattivi, meno capaci di lavorare o di studiare» dice ancora Sorrentino. Un effetto simile è stato riscontrato nel 2011 da un gruppo di ricerca israeliano nei bambini maschi (dagli 8 agli 11 anni) in sovrappeso. In questo studio è stato osservato un aumento medio del 25% del tasso metabolico dopo aver bevuto dell’acqua (4°C, per una quantità di 10ml/kg): l’effetto cominciava entro 24 minuti dall’ingestione e durava in media 40 minuti. Oltre all’effetto termogenico, i ricercatori sottolineano il ruolo della “spinta metabolica” dei muscoli conseguente all’idratazione: un tessuto muscolare correttamente idratato è più attivo dal punto di vista metabolico.

Ne servono almeno 2 litri al giorno
Ma quanta acqua dovremmo bere per stare in salute? «L’acqua è alla base di ogni processo fisiologico e di ogni reazione biochimica che avviene nel nostro organismo. Una persona adulta ne dovrebbe bere mediamente 2-2,5 litri al giorno, a meno che non pratichi sport e non vi siano condizioni climatiche particolari (temperature elevate). Le ricerche dicono che in media ogni persona adulta beve molto meno del fabbisogno, cioè circa un litro di acqua al giorno. Un errore. 

https://www.ragusanews.com//immagini_banner/1523353389-3-cappello.gif