Dimagrimento Perdere peso

Dieta del brodo, per perdere sette chili in tre settimane

La dieta del brodo fa perdere peso e rende liscia la pelle. E' un perfetto anti-age.

La dieta del brodo è in grado di farci perdere sette chili in tre settimane. 

Perché? Vi spieghiamo cosa fa il brodo.
Sazia senza aggiungere chili. Il brodo di carne è ricco, complesso, gustoso e soddisfa l'anima. Ha in pratica zero carboidrati e pochissime calorie, di conseguenza è innocente e potete consumarne quanto ne volete. Traduzione: niente fame, nemmeno quando digiunate.
È ricchissimo di elementi costitutivi del collagene. Il collagene annienta le rughe, quindi il vostro volto ringiovanirà mentre perdete peso.

Elimina tossine dal corpo. Come il digiuno, il brodo di carne aiuta a purificare la matrice extracellulare, dà energia alle cellule e le "svecchia".
Cura l'intestino. Se lottate contro i chili di troppo, immagino che abbiate anche problemi di digestione - costipazione, diarrea, flatulenza o persino tutti e tre. Questo perché l'aumento di peso e i problemi alla digestione spesso hanno una sorgente comune: un intestino malato. La gelatina e gli altri nutrienti presenti nel brodo di carne aiutano a sanarlo, curano i problemi digestivi e allo stesso tempo facilitano la perdita di peso.
Risana le articolazioni. Uno dei motivi per cui si diventa sovrappeso è che invecchiando le articolazioni si consumano e si danneggiano e muoversi diventa più difficile. Quindi si fa meno esercizio fisico e si passa più tempo seduti. Il brodo di carne fornisce una grande quantità di elementi nutritivi che aiutano a risanare le articolazioni (anche di questo vi parlerò ancora nel capitolo 3).
È antinfiammatorio. Una delle scoperte scientifiche più importanti di questo secolo è che tra le cause alla base dell'obesità c'è l'infiammazione. 
 

Quanto a lungo continuare la dieta del brodo?

La dieta del brodo è un programma di tre settimane per perdere peso in fretta. Per questo vi fornisco tre settimane di ricette e menu preconfezionati. Tuttavia, potete continuarla quanto desiderate. Ho pazienti che hanno perso più di quarantacinque chili continuandola per mesi. Se volete andare avanti per più di tre settimane, potete alternare le ricette e i menu che specificherò, oppure dare sfogo alla creatività e preparare ricette personali. Dopo ventuno giorni, saprete quali cibi mangiare e quali evitare, quindi sarà facile buttarsi all'avventura in cucina.

Come funziona la dieta del brodo

Pronti a cominciare a dimagrire e avere una pelle più giovane e sana? Allora vediamo le basi di questa dieta.
Con la dieta del brodo, due volte a settimana avrete un mini digiuno a base di brodo. Negli altri cinque giorni, mangerete tre pasti completi e due spuntini a base di brodo.
Ecco un esempio.

Domenica. Mini digiuno
6 tazze di brodo (o 5 più spuntino alle 19:00). 

Lunedì. Normale
3 pasti di cibi più 2 spuntini di brodo

Martedì. Normale
3 pasti di cibi più 2 spuntini di brodo

Mercoledì. Mini digiuno
6 tazze di brodo (o 5 più spuntino alle 19:00)

Giovedì. Normale
3 pasti di cibi “sì” più 2 spuntini di brodo.

Venerdì. Normale
3 pasti di cibi più 2 spuntini di brodo

Sabato. Normale
3 pasti di cibi “sì” più 2 spuntini di brodo. 

Come funzionano i giorni di mini digiuno?

Potete scegliere i giorni che preferite per i mini digiuni e non è necessario che siano gli stessi ogni settimana. L’importante è che siano separati da almeno uno o due giorni di alimentazione normale. Per esempio, provate a fare un mini digiuno la domenica e l’altro il giovedì.
Nei giorni di mini digiuno, potete scegliere tra due piani alimentari.
Piano 1: brodo tutto il giorno. Potete berne fino a 6 tazze nel corso della giornata. Sono circa trecento o cinquecento calorie al giorno (troverete delle semplici ricette gourmet per il brodo nel capitolo 5).
Piano 2: brodo fino alle sette di sera, seguito da uno spuntino leggero o un frullato approvato dalla dieta del brodo. Ho elaborato con cura questi spuntini (ne troverete un elenco nel capitolo 5) perché sazino senza interferire con l’obiettivo di trasformare il vostro corpo in una macchina bruciagrassi.”

Perché la dieta del brodo cancella le rughe?

Quando bevete il brodo, inviate gli elementi costitutivi del collagene dritto nelle cellule e le “rigonfiate”. È meglio del botulino perché è permanente. Ricordate, il lavoro del botulino è paralizzare i muscoli per prevenire le rughe, non costruisce il collagene né lo rimpiazza e mai lo farà.
Con la dieta del brodo, costruirete delle cellule epidermiche con pareti forti e resistenti grazie ai grassi salubri e allevierete l’infiammazione con cibi antiinfiammatori. In più, caricherete il vostro corpo di nutrienti che proteggono dall’invecchiamento dovuto all’esposizione solare (per esempio, i potenti antociani presenti nelle bacche).

Cibi che eliminerete per le prossime tre settimane

Cereali e cibi a base di cereali
Amido di mais e d’ogni altro tipo
Avena
Biscotti
Cereali per la colazione
Cracker
Farro
Grano
Muesli
Orzo
Pane
Pasta
Patatine
Quinoa
Riso
Segale
Waffle
Prodotti a base di granturco
Mais
Pop-corn
Prodotti che contengono olio di mais (per esempio, maionese e altri condimenti)
Grassi raffinati e lavorati
Margarina e burro vegetale
Olio darachidi

Olio di cartamo
Olio di colza
Olio di mais
Olio di semi d’uva
Olio di semi di girasole
Olio di soia
Olio vegetale
Ogni cibo contente questi oli
Dolcificanti artificiali
Acesulfame K
Aspartame
Saccarina
Stevia
Sucralosio
Truvia
Soia
Hot dog e altre “carni” di soia
Latte di soia
Salsa di soia
Salsa hoisin
Salsa teriyaki
Tofu
Prodotti caseari
Burro (tranne quello chiarificato, chiamato anche ghee; vedi p. 129)
Formaggi
Gelato
Latte
Latte con panna
Latte liofilizzato aromatizzato
Panna
Yogurt
Yogurt gelato
Salse pronte con zuccheri aggiunti o ingredienti artificiali
Condimenti per insalata e marinate in bottiglia
Ketchup
Salsa barbecue
Salse agrodolci
Zuccheri
Tutti i tipi di zucchero, inclusi miele, sciroppo d’acero, melassa, marmellate e confetture
Cibi preconfezionati
Inclusi quelli “sani” e quelli congelati; spesso contengono frumento, soia, zuccheri o latticini.
Sughi, zuppe e spezzatini pronti
Quasi sempre contengono farine e coloranti o aromi artificiali
Cibi in scatola contenenti zucchero, soia e additivi
Frutta sciroppata in barattolo
Tonno in scatola all’olio di soia
Qualsiasi altro cibo preconfezionato con ingredienti artificiali o “misteriosi”
Bibite gasate, succhi di frutta, caffè/tè dolcificati e alcol
Bevande zuccherate con dolcificanti artificiali
Vino, birra e superalcolici
Ghiaccioli e barrette di frutta gelato contenenti zucchero e/o ingredienti artificiali
Carni lavorate
Carni pronte, bacon e salsicce, se contenenti glutine, nitriti, soia e dolcificanti
N.B. Se privi di questi ingredienti, sono ammessi.
Patate bianche
Fagioli/legumi
Arachidi
Burro di arachidi
Fagioli
Lenticchie
Piselli
N.B. Fagiolini verdi e pisellini dolci sono ammessi.

“I cibi “sì” della vostra dieta del brodo bruciagrassi

Carni
Manzo
Pollo
Agnello
Tacchino
Cinghiale
N.B. Se potete permettervelo, scegliete carni di animali allevati al pascolo e polli ruspanti. Evitate il maiale, se non di allevamento all’aperto.
Pesce
Fresco o in scatola. Se possibile, non di allevamento e se in scatola all’olio di oliva o al naturale.
Uova
Se possibile, biologiche/da allevamento a terra
Organi
Fegato da allevamenti biologici
Insaccati, bacon e salsicce senza glutine e nitriti
N.B. Leggete bene l’etichetta e assicuratevi che siano privi di zuccheri e additivi artificiali.
Verdure e spezie
Zucca acorn
Carciofi
Pisellini dolci
Taccole
Rucola
Asparagi
Rape
Peperoni
Cavolo cinese
Broccoli
Friarielli
Cavoletti di Bruxelles
Zucca butternut
Carote
Cavolfiore
Sedano
Sedano rapa
Peperoncini
Coriandolo
Cetrioli
Melanzane
Aglio
Fagiolini
Cipollotti
Verdure in foglia (bietola, cavolo nero, senape e cime di rapa)
Peperoncini jalapeño
Patate messicane
Cavolo verde
Cavolo rapa
Crescione
Zucchine
Yucca

 Frutta
Mele
Salsa di mele senza zuccheri
Albicocche
Banane
More
Mirtilli
Melone cantalupo
Ciliegie
Datteri
Fichi
Pompelmi
Uva
Guava
Melone honeydew
Kiwi
Limoni
Lime
Mandarini
Mango
Pesche nettarine
Arance
Papaya
Pesche
Pere
Ananas
Prugne
Melograni
Zucche “di halloween”
Lamponi
Rabarbaro
Fragole
Clementine
Ugli
Anguria

Grassi sani
Olio di avocado

Avocado
Cocco
Latte di cocco
Olio di cocco
Ghee (burro chiarificato)
Frutta secca
Olio di oliva
Olive
Sego
Frullati sani per sostituire un pasto
Proteine di collagene
Proteine delle uova
Idroproteine di manzo
Proteine di pisello (non sono il massimo ma vanno bene)

Alimenti fermentati
Kefir di cocco
Kimchi
Sottaceti (non pastorizzati e conservati in frigorifero)
Condimenti
Cacao in polvere senza zuccheri
Salsa di cocco (per sostituire la salsa di soia)
Salsa di pesce
Salsa piccante senza glutine
Senape senza glutine
Pepe
Sottaceti senza zuccheri e solfati
Passata di pomodoro
Sale celtico o rosa dell’Himalaya (al posto del comune sale da cucina)
Spezie
Aceto

Farine e addensanti
Farina di mandorle
Fecola di maranta
Farina di cocco
Bevande
Caffè
Acqua minerale naturale
Acqua gasata
Tè. 

https://www.ragusanews.com//immagini_banner/1543747182-3-nifosi.jpg