Fitness e salute Fastidi di stagione

Forfora autunnale, come contrastarla. I rimedi naturali

La forfora provoca bruciore e prurito e disagio psicologico

Forfora autunnale, un problema imbarazzante, per donne e uomini. E' un fastidio e un inestetismo che ci indica che l’equilibrio del cuoio capelluto si è incrinato. Dopo un’eccessiva esposizione al sole che l’ha portata alla disidratazione, la chioma è stressata, anche in ragione dei frequenti lavaggi estivi e a volte allo stress psico-emotivo.

La causa dell’insorgenza della forfora risiede nel ricambio cellulare che crea desquamazione. Le scaglie che troviamo sulle nostre spalle non sono altro che le cellule morte del cuoio capelluto. La forfora provoca bruciore e prurito e disagio psicologico.

Essenzialmente ci sono due tipologie di forfora: una secca che è accompagnata da un fastidioso prurito e da squame secche e quella grassa che rende oleoso il cuoio capelluto.

Ecco alcune soluzioni, che, lungi dal ricorrere alla chimica e a costose lozioni, fanno leva su alcune acquisizioni legate all'esperienza della nonna e al buon senso. 

Gel di aloe vera: per contrastare il prurito fastidioso che accompagna la comparsa della forfora, provate a massaggiare il cuoio capelluto con piccole quantità di gel d'aloe vera prima del normale shampoo, lasciandolo agire per circa una decina di minuti.

Tuorlo d’uovo: mescolate tre tuorli d’uovo con l'acqua fino ad ottenere un composto morbido e omogeneo. Applicatelo sul cuoio capelluto lascandolo riposare per circa quindici minuti. Risciacquare con abbondante acqua tiepida. 

Aceto di mele: basta diluire alcune gocce di aceto di mele in acqua tiepida. Utilizzatele prima dello shampoo massaggiando sul cuoio capelluto. 

Olio d’oliva e succo di limone: il succo di limone aiuta a liberare il cuoio capelluto dalle squame secche della forfora. L’olio d’oliva invece aiuta a nutrire e idratare la chioma. L’impacco va applicato sul cuoio capelluto prima dello shampoo. Deve rimanere in posa per circa 30 minuti. 

Rosmarino: per un rimedio “a secco” sbriciolate una manciata di rosmarino e unitela ad una quantità pari di sale fino. La polvere che ne ricaverete va frizionata delicatamente sul cuoio capelluto. Si consiglia di ripetere l’operazione due volte alla settimana per circa sei settimane. 

Ortica: preparate lozione a base di ortica da frizionare sul cuoio capelluto per frenare la comparsa della forfora. È davvero molto semplice. Lasciate in infusione in 250 ml di acqua bollente un cucchiaino di fiori d'ortica essiccati, per 15 minuti, filtrate il tutto e lasciatelo raffreddare prima di applicarlo. 

https://www.ragusanews.com//immagini_banner/1543747182-3-nifosi.jpg