Fitness e salute Avanguardia medica

Nasce il microchip in grado di scovare i tumori

Nel 2019 inizieranno i test dell’oncochip universale sui tumori a ovaio, mammella e colon

Si chiama oncochip, ed è un microchip in grado di scovare i tumori. “L’oncochip universale, sviluppato dai nostri esperti di genomica nell’ambito del progetto Acc Genomics, rappresenta l’evoluzione dell’oncochip per il sequenziamento del tumore del polmone che da febbraio stiamo sperimentando su mille pazienti in tutta Italia” ha spiegato Ruggero de Maria, presidente di Acc. Nel 2019 inizieranno i test dell’oncochip universale sui tumori a ovaio, mammella e colon. Quelli quindi con una più alta familiarità. La sperimentazione sarà fatta su 4mila pazienti presenti in 20 strutture di ricovero e cura a carattere scientifico (Irccs) e verranno coinvolti anche 10 ospedali.

E' un'invenzione è italiana. Riuscirà ad analizzare 500 geni in una volta sola. Sarà efficace nel trovare la terapia migliore da utilizzare per ogni singolo paziente e potrà individuare tra i familiari quelli maggiormente a rischio. 

Sarà la carta d’identità del tumore. Il nuovo dispositivo è stato sviluppato in passato ma è stato testato solo sui polmoni. Il Presidente dell’Alleanza contro il cancro ha dichiarato: “Oggi in Italia il 60% dei predisposti non sa di esserlo. Grazie all'Oncochip potremo far emergere questo sommerso, con costi paragonabili a quelli degli attuali test diagnostici”.

L'innovativo dispositivo analizza il DNA presente nel sangue del paziente, dopodiché lo mette a confronto con quello estratto da una biopsia del cancro entro un paio di giorni. 

https://www.ragusanews.com//immagini_banner/1543747182-3-nifosi.jpg