Fitness e salute Sistema endocrino

Problemi alla tiroide? I 3 segreti per tenerla in forma

Circa 6 milioni di persone in Italia soffrono di disturbi alla tiroide, soprattutto donne. E tra le conseguenze c’è spesso c’è l’aumento di peso. Mantenere sana questa ghiandola vuol dire anche evitare di ingrassare. Qui scopri come

Tiroide. Sei milioni di persone in Italia soffrono di disturbi alla tiroide, soprattutto donne. E tra le conseguenze c’è spesso c’è l’aumento di peso. Mantenere sana questa ghiandola vuol dire anche evitare di ingrassare. Come? Ecco alcuni suggerimenti. 

 Via il fumo e occhio agli alcolici
«Il fumo ha effetti negativi sul sistema endocrino e sulla tiroide: nei fumatori, infatti, si registrano livelli più alti di ormoni tiroidei» spiega Claudio Casella, professore associato di chirurgia e docente di endocrino-chirurgia all’Università degli studi di Brescia che ha elaborato per Korian Italia, gruppo europeo leader nei servizi per le persone anziane, le linee guida per aiutare la tiroide. «Questo potrebbe portare ad un aumento del rischio di sviluppare ipertiroidismo. Inoltre, l’abuso prolungato di alcool è correlato con un aumento del rischio di insorgenza di tumore maligno della tiroide».
 
Non esagerare con lo sport
«L’attività fisica intensa influenza le funzioni del sistema endocrino, perché gli ormoni tiroidei controllano vari aspetti del tessuto muscolare, per esempio aumentano la velocità di contrazione e di rilassamento dei muscoli». Chi tende all’ipotiroidismo deve evitare allenamenti troppo pensati o prolungati e preferire invece esercizi per costruire massa muscolare e aumentare così la resistenza allo sforzo.
 
Scegli gli alimenti giusti
Via libera a quelli ricchi di iodio, per esempio pesce di mare, crostacei e alghe, ottimi anche i cereali senza glutine come riso e quinoa, i tuberi come patate e ravanelli, e poi uova e carni. Occhio invece agli affettati che devono essere senza nitrati, nitriti e lattosio. L’esperto consiglia in particolare verdure come lattuga, spinaci, finocchi, asparagi e, tra la frutta, banane, kiwi, pere, albicocche. In quanto all’uso sale, è d’obbligo quello arricchito di iodio. Altro nutriente fondamentale per la salute della tiroide è il selenio, contenuto oltre che nel pesce e nelle verdure anche nella frutta secca e nei cereali. Meglio evitare del tutto invece i cibi che contengono glutine, il latte di origine animale, i latticini in genere, e infine pomodori, melanzane, peperoni.
 

https://www.ragusanews.com//immagini_banner/1553784712-3-piccolo-principe.jpg