Alimentazione Ipertensione

Pressione alta: la dieta per abbassarla

Qui trovi i cibi si, i cibi no e una dieta settimanale  

La pressione alta è un disturbo del quale soffrono in Italia in media il 33% degli uomini e il 31% delle donne. Circa il 19% degli uomini e il 14% delle donne sono in una condizione di rischio mentre gli altri non soffrono di una patologia grave e, sotto consiglio del medico, possono seguire un’alimentazione che li aiuti a tenere a bada il rischio, limitare i danni e non passare alla condizione patologica (puoi approfondire a questo link: pressione alta alimentazione)     

Pressione alta rimedi
Seguire un’alimentazione specifica è dunque una strategia in più per stare in salute  e ritrovare il benessere anche in caso di pressione alta. Le raccomandazioni ufficiali indicano una dieta a basso contenuto di sale, poco alcol e tanto riposo per evitare che tra le conseguenze della pressione alta compaiano i rischi più comuni, cioè insufficienza renale, infarto e ictus.  
Pressione alta cibi da evitare
Per lo stesso motivo bisogna evitare gli alimenti che contengono tante salo aggiunto come gli insaccati, i formaggi stagionati, i vegetali in salamoia. Andrebbero poi eliminati i cibi ricchi di grassi saturi e zuccheri, le carni rosse e le farine raffinate. Il sale soprattutto è dirimente, perché si trova anche in tanti alimenti sotto forma di sali minerali e aggiungerlo alla dieta come condimento può comportare un surplus che mette a dura prova l’organismo di chi già soffre di pressione alta. Meglio quindi usarne poco e preferibilmente marino e integrale. Via anche l’alcol perché, provocando ritenzione di liquidi, massimizza i rischi.  

Pressione alta cosa mangiare
Serve una dieta equilibrata basata su cibi di stagione e freschi, pesce e i semi oleosi come mandorle e noci. Bisogna consumare alimenti poveri di sodio e ricchi di potassio, un minerale che migliora la pressione del sangue, e ancora pomodori, patate dolci, legumi, aglio e prugne. Un ottimo aiuto arriva da alcuni rimedi naturali che favoriscono la diuresi come le tisane a base di tarassaco, gramigna e betulla. Spesso i medici consigliano anche l’assunzione di integratori alimentari a base di potassio, magnesio, arginina, omega 3.  

Pressione alta dieta
Ecco un esempio di dieta settimanale per chi soffre di pressione alta. Si tratta naturalmente di una dieta ipocalorica l cui dosi vanno attentamente vagliate da un medico specialista perché anche l sovrappeso e l’obesità costituiscono un alto fattore di rischio nei soggetti predisposti all’ipertensione arteriosa.  

Lunedì
A colazione: una tazza di latta scremato, due cucchiai di muesli con frutta secca, una mela con la buccia.  A metà mattina: una spremuta di arancia  due biscotti secchi. A pranzo: penne al pomodoro, insalata di lattuga condita con olio extravergine d’oliva. A merenda: una persa, due fette biscottate. A cena: 250 grammi di polpo alla griglia o lessato, finocchi bolliti, due fette di pane integrale.  

Martedì
A colazione: una tazza di latta scremato, qualche cucchiaio di riso soffiato e qualche chicco d’uva A metà mattina: succo di mela e biscotti secchi A pranzo: risotto alla zucca. A merenda: un kiwi, due fette biscottate. A cena: 200 grammi di petto di pollo alla piastra, insalata di pomodori, due fette di pane integrale.  

Mercoledì
A colazione: una tazza di latta scremato, due cucchiai di muesli con frutta secca, una mela con la buccia A metà mattina: un succo d’ananas, due biscotti secchi A pranzo: zuppa d fagioli, insalata di lattuga condita con olio extravergine d’oliva. A merenda: una pera, due fette biscottate. A cena: un uovo sodo, 250 g di insalata d patate bollite.  

Giovedì
A colazione: una tazza di latta scremato, due cucchiai di muesli con frutta secca, una mela con la buccia A metà mattina: una spremuta di arancia, due biscotti secchi A pranzo: pasta con la rucola, insalata di lattuga condita con olio extravergine d’oliva. A merenda: una pera, due fette biscottate. A cena: un filetto di branzino al forno, pomodorini, due fette d pane integrale.  

Venerdì
A colazione: una tazza di latta scremato, due cucchiai riso soffiato, qualche acino d’uva. A metà mattina: suco di mela, due biscotti secchi A pranzo: risotto ai funghi, insalata di radicchio condita con olio extravergine d’oliva. A merenda: un kiwi, due fette biscottate. A cena: 200 grammi di filetto di vitello, il cavolo cappuccio bollito, due fette di pane integrale.  

Sabato e domenica una dieta a scelta tra quella dei giorni precedenti.                                        

https://www.ragusanews.com//immagini_banner/1553784712-3-piccolo-principe.jpg