Alimentazione Stati d'animo

Combatti l’ansia con la dieta: gli alimenti sì e quelli no

Combatti l’ansia con la dieta

Chi è stressato tende a mangiare male, spesso fuori orario e con alimenti molto saporiti ma poco salutari, con un occhio particolare ai dolci. Un’abitudine che non fa male solo alla linea ma anche all’umore, alimentando lo stato di ansia da cui è partita. Un circolo vizioso molto pericoloso.  
I neurotrasmettitori che gestiscono i nostri stati di calma/serenità sono influenzati anche dal cibo, vuol dire che scegliendo particolari alimenti rispetto ad altri possiamo influenzare positivamente anche l’umore. E’ stato dimostrato per esempio come gli Omega 3, e soprattutto i due acidi EPA e DHA che si trovano nei pesci, come il salmone abbiano effetti antidepressivi. Molti studi dimostrano anche che il consumo di vitamine B e acido folico diminuisca il rischio di depressione e migliora il tono dell’umore. Sulla scorta di questi e altri studi ecco quindi un elenco di cibi consigliati.  

I cibi anti-ansia
Sì a tutti i pesci grassi che contengono Omega3 o, in alternativa, integratori di Omega3. Per fare scorte di vitamine del gruppo B e acido folico si possono consumare cereali con aggiunta di vitamine, soia o latte di riso, verdure a foglia verde come gli spinaci, broccoli, rape rosse, asparagi, carciofi, rucola, legumi e agrumi, poi la frutta secca come nocciole, noci e pistacchi.  

Il potere dei cereali
I cereali integrali forniscono energia e contengono magnesio per contrastare affaticamento e ansia; hanno anche zinco, un potente antiossidante che migliora la capacità di concentrazione, e selenio, ottimo per il sistema immunitario.    

Le proteine della felicità
E’ bene preferire carni bianche come pollo e tacchino perché contengono molto triptofano, un aminoacido precursore della serotonina, cioè l’ormone del benessere. Per chi preferisce proteine da fonti vegetali, il triptofano si trova anche in legumi, soia, noci, semi e tofu.  

I minerali non devono mancare
Prima di tutto lo zinco perché Micronutriente essenziale, lo zinco perché, tra le altre cose, stimola il metabolismo cellulare e regola le funzioni ormonali e immunitarie. Ma serve anche a regolare le funzioni neuronali e si può assumere in compresse se quello assunto dai cibi (se ne trova tanto nella frutta secca e nelle verdure) non basta.  

Gli alimenti da evitare se soffri di ansia
Il caffè meglio consumarlo decaffeinato perché la caffeina aumenta la frequenza cardiaca e accelera gli stati di ansia anche se è stato dimostrato che in piccolissime quantità è in grado di ridurre lo stress.  Il cioccolato fondente e puro, senza grassi, calma l’ansia perché riduce il cortisolo, l’ormone dello stress. 

https://www.ragusanews.com//immagini_banner/1553784712-3-piccolo-principe.jpg